Nessuno cambia macchina per comprare un’auto con il motore sgangherato e i freni difettosi. Nessuno cambia casa per andare ad abitare peggio. Il nodo del referendum costituzionale sta tutto qui. Cambiare per avere una costituzione peggiore è sbagliato.
Lo possiamo dire tranquillamente ai nostri amici e conoscenti di qualsiasi orientamento politico. Contro le idiozie sprezzanti, che circolano sulla nostra Carta costituzionale, va ricordato che tutti sono d’accordo nel cambiare bene alcune parti, ma comunque con l’attuale Costituzione l’Italia è arrivata tra le maggiori potenze industriali del mondo. Il governo Renzi non è nemmeno riuscito a conquistare per un biennio un seggio nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.
Intanto, mai nella storia di una riforma si sono visti fautori del Sì dichiarare che il cambiamento di Costituzione proposto è una “puttanata” (Massimo Cacciari, filosofo) o che bisogna “votare Sì per disperazione … è una fiera delle confusioni, un…